Terre colte d'Abruzzo
Featured Video Play Icon

Monte Amaro, sulla cima del re della Majella

Descrizione

Monte Amaro, la vetta più alta del massiccio della Maiella, la seconda per imponenza (dopo quella del Gran Sasso) con i suoi 2.793 metri di altitudine.

ATTENZIONE: È giudizio INSINDACABILE della guida valutare l’equipaggiamento, le capacità motorie e le condizioni psicofisiche dell’iscritto necessarie per partecipare all’escursione. 

L’escursione è riservata esclusivamente a 15 partecipanti

Il percorso ha inizio con una veduta del versante occidentale della Majella che si presenta come una maestosa muraglia solcata da ampi brecciai. Si prosegue attraversando la faggeta ‘colonnare’ della Valle del Fondo fino all’anfiteatro naturale di Fondo Majella, uno dei più popolari posti su questo versante sia per la bellezza dei panorami sia per l’eterogeneità degli habitat attraversati.

Lasciando la pista a destra si prosegue salendo a zigzag nel bosco di faggi fino ad uscirne presso la graziosa Fonte dell’Orso (m. 1706) dove gli ultimi cespugli di faggio lasciano spazio ad arbusti di Ginepro prostrato. In pochi minuti si raggiunge la località Stazzo (m. 1836) dove crescono i tipici “orapi” o spinaci selvatici.

Di fronte si erge imponente l’anfiteatro di Fondo Majella. Una lunga diagonale, tratto ripido e su pietraia, ci permetterà di raggiungere la forchetta di Maiella a quota (2390 mt). Da qui si imbocca il sentiero, ben segnalato, verso il  Vallone di Femmina Morta.

Una volta superato tale tratto, il sentiero sale il costone del Macellaro e quindi ad un quadrivio denominato Altare dello Stincone. Da qui si prosegue verso nord per giungere  Grotta Canosa (2604 mt). La fatica non è finita, perché da qui bisogna continuare per conquistare la vetta di Monte Amaro e quindi al Bivacco Pelino.

ATTENZIONE: Numero minimo per dare il via all’evento 10 persone
In caso di maltempo l’escursione sarà  rinviata.

Quota partecipazione

La quota per persona € 20 comprende:

  • Accompagnamento con guide AUTORIZZATE  AIGAE
  • Assicurazione
  • la quota NON comprende il pranzo al sacco

ATTENZIONE: Numero minimo per dare il via all’evento 10 persone numero massimo 15
In caso di maltempo l’escursione sarà  rinviata.

Info tecniche

  • Orario di ritrovo: ore 7:00
  • Luogo di ritrovo: Verrà indicato dalla nostra guida in fase di prenotazione
  • Difficoltà: EE (Sentiero per escursionisti esperti) = difficile.
    Escursione impegnativa per adulti allenati.

    Percorso segnalato adatto a persone abituate a camminare per diverse ore,
    presenta un dislivello importante.
  • Lunghezza: 18 km ( andata e ritorno)
  • Dislivello salita: circa 1593 mt
  • Dislivello discesa: circa 1593 mt
  • Durata: circa 9 ore (compreso le soste)

GUIDA DELL’EVENTO
Campea Tania Codice Registro Nazionale Guide Ambientali Escursionistiche©: AB112 
Di Berardino Luciano Codice Registro Nazionale Guide Ambientali Escursionistiche©: MO029

Equipaggiamento

  • Abbigliamento a strati
     da t-shirt (doppia per ricambio) a capo caldo (pile) a giacca antivento-antipioggia
  • Scarpe da trekking  (OBBLIGATORIE)
  • Zaino da escursione
  • Acqua (2/3 litri) Fontana dell’Orso, circa 1800 mt. s.l.m., rappresenta l’unico punto di
    ristoro in tutto il tragitto per fare rifornimento di acqua.
  • Spuntini / frutta secca
  • Pranzo al sacco
  • Berretto
  • Occhiali
  • Crema solare alta protezione
  • Consigliato l’uso dei bastoncini
  • Consigliamo binocolo e macchina fotografica.

Equipaggiamento Inverno/o vette

  • Abbigliamento a strati da t-shirt (doppia per ricambio) a capo caldo (pile) a giacca antivento-antipioggia
  • Scarpe da trekking  Obbligatorie
  • Zaino da escursione
  • Acqua
  • Spuntini energetici
  • Pranzo al sacco
  • berretto
  • occhiali
  • Protezione solare
  • Consigliamo binocolo e macchina fotografica

Prenotazione

Scegli il modo che preferisci per prenotare. Chiamaci, inviaci un messaggio WhatsApp o compila il modulo.

Registrati online compilando il form

Data

Dom 23 Giu 2019

Costo

20.00€